martedì 28 giugno 2011

Facciamo il ragù

Ecco una pietanza tipicamente da Sdaura: il ragù.
La Sdaura si sveglia alla mattina e mentre con una mano beve il caffè con l'altra mescola già il "soffritto" per il ragù!
Quel bel misto di odore caffè-cipolla è un must nella cucina Sdauresca...
Io, visto che ho lo stomaco sensibile, ho optato per una soluzione più comoda e meno nauseante.
Fare un bel tegamone di ragù e conservarlo in tanti comodi barattolini nel frizer, pronti per ogni necessità.
Barattolo per 3 persone solo per la famiglia, barattolo da 6 per quando arrivano gli ospiti et voilà, il pranzo è salvo (e pure la colazione!!)
Allora, il ragù che faccio io nasce da una miscuglio di consigli e apprendimenti carpiti quà e là, dalla mamma, dalla suocera, dalla bis nonna.
Quindi, poco olio (dalla mamma)
ingredienti (dalla suocera)
cottura (nonna bis)
Direi che, anche la ricetta stessa è un bel ragù ^__^

Ecco gli ingredienti:
300 gr di macinato di carne rossa di bovino
300 gr di macinato di maiale
250 gr di salsiccia di maiale
150 gr di prosciutto crudo macinato
1 bottiglia di passata di pomodoro
3-4 carote
1-2 cipolle bionde
olio d'oliva
1 bicchiere di vino bianco (o rosso) buono
sale
rosmarino (facoltativo)

Preparazione:
Tritate la cipolla e la carota.
In una casseruola capiente mettete 2-3 dita di olio (io ne metto meno e poi lo aggiungo crudo) e fate soffriggere la cipolla e la carota a fuoco vivace mescolando sempre per modo che non si attacchi tutto.
Aggiungete la carne rossa e fate cuocere sempre mescolando finchè la carne non perde il rosso.
Unite la carne di maiale e sempre mescolando fate cuocere bene.
Togliete la pelle alla salsiccia e spezzetatela e aggiuntela sbriciolandola bene.
Mescolate spesso in modo che le carni si amalgamino bene e si cuociano uniformemente.
Non abbassate la fiamma, e fate cuocere bene la salsiccia, la carne deve perdere il rosso.
Ora aggiungete il vino e fate evaporare sempre a fuoco vivo.
Quando il vino sarà evaporato aggiungete il prosciutto crudo tritato e mescolatelo bene.
Fate cuocere qualche minuto e poi aggiungete il pomodoro.
C'è chi mette tutta la bottiglia, io ne metto meno e magari lo aggiungo in seguito, quando lo uso.
Mescolate benissimo, sentite per il sale, abbassate la fiamma al minimo possibile, coperchiate e fate cuocere bassissimo per almeno 2 ore.
Se vi piace potete aggiungere del rosmarino.

video

Visto che sono una schiappa a fare le foto, ho provato a fare un video esplicativo... con scarsi risultati, però, se avete voglia di ascoltarla, la canzone è bella.

La tradizione vuole che la Sdaura metta sù il ragù alla mattina presto (se non alla sera addirittura) e lo faccia bollire per 3-4 ore, anche 7-8 per la verità.
Insomma, diciamo che in casa della Sdaura è normale trovare sul fornello un tegamino con il ragù che borbotta in attesa di essere gustato in un bel piatto di tagliatelle!
Una volta congelato nei contenitori, il ragù si mantiene per 6 mesi.
Quando lo scongelate passatelo dal frizer al frigo e poi mettetelo a temperatura ambiente.
Se volete renderlo più gustoso potete aggiungere un tocchetto di burro dopo che lo avrete scaldato e avrete spento la fiamma; così il burro si scioglierà ma non cuocerà e risulterà più leggero.
Potete inoltre aggiungere, una volta che decidete di usarlo, altra salsiccia o altro prosciutto, oppure patate lessate tagliate a tocchetti.

Con questa ricetta tradizionale bolognese partecipo al contest del blog Dolci a go go <<La perla della Cucina Italiana>> 
Dolci a go go - La perla della cucina italiana

7 commenti:

  1. Ricetta preziosa da tenere sempre a portata di mano.
    Con la colonna sonora di "la vita è bella" ...una meraviglia!!!!

    ahahahah io ho una vicina di casa, le cui finestre della cucina confinano con le mie, che mette su il minestrone e il cavolo bollito alle 7 del mattino. Che soave risveglio! :(

    RispondiElimina
  2. Ma proprio oggi pensavo che non ho ancora tentato nell'impresa di fare il ragout perchè me lo da sempre mia mamma.
    Che brava hai fatto anche il video, è molto carino, e la musica di Noa è bellissima! Brava la mia zdaura! ;)

    RispondiElimina
  3. Bellissimo e buonissimo il ragù e splendida colonna sonora, complimenti!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. il ragùè un must senza tempo e trasforma la pasta in una delizia.. metti il prosciutto crudo invece della pancetta? stavo per dire: bene, più leggero! ma poi ho letto 250 gr di salsiccia ahahaha :) eh va beh quando si mangia è bene che sia doc! baci

    RispondiElimina
  5. Insomma, questo è davvero un ragù corroborante! Ognuno ha i suoi miti anche sul ragù, tra ingredienti e cotture brevi o lunghe. Mi sembra che questo sia gustosissimo!! Una bella fetta di pane e ragù, evvai!! ciao, Vale

    RispondiElimina
  6. buonissimo il ragù :) carino anche il video, e che brava sdauuraaaa!!!

    RispondiElimina
  7. l'idea del video è proprio bella e sei stata anche brava! come l'hai fatto? con che programmino? x la ricetta...potrei applicarla a un ragu di pesce, poiché io non mangio la carne! e ultimo...il credit del pezzo? lo conosco in altra versione e questa non so chi la canta!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...