mercoledì 5 gennaio 2011

Salsiccia, verza e fagioli con riso esotico (per caso)

Si incomincia con il cucinare della verza e basta e si finisce con il tirare fuori un piatto unico che sa un po' di esotico. 
Avevo comprato la verza, perchè è una verdura di stagione e, anche se non mi piace molto, mi sforzo di cucinarla. 
Poi, mentre la cucinavo ho aggiunto dei fagioli, perchè mi ispirava e mi sembrava che ci stessero bene. 
Mentre il tutto cuoceva sono andata fuori con mio figlio a comperare la salsiccia da mettere sulla pizza e mentre eravamo in fila al negozio mio figlio mi fa: <Mamma guarda, c'è la lunghina, prendiamo quella che è buona>. 
La lunghina era la Luganiga, quella salsiccina sottile. 
Perchè no, penso. 
Un po' sulla pizza e un po' nel mistone verza-fagioli così diventa un bel piatto unico. 
Poi approfitto del negozio per comprare anche il riso che avevo finito e mi faccio attrarre da una confezione particolare di riso chiamato "Long e Wild"... mah, proviamo.
Insomma, alla fine con il fatto che volevo assaggiare il riso nuovo ho pensato di farne un po' per accompagnare lo stuccione (che è una espressione dialettale  per chiamare le pietanze con un gran sugo da far scarpetta) ed è venuto fuori un piatto unico veramente gradevole. 
E' piaciuto anche a mio figlio che odia le verdure e le novità...

Ingredienti:
Mezza verza
Cipolla
Prezzemolo
1 bicchiere di vino bianco
4 cucchiai di passata di pomodoro
Fagioli bianchi in scatola
Salsiccia Luganiga
Riso Long e Wild (o Basmati)

Procedimento:
Tagliare la verza grossolanamente togliendo i pezzi più duri.
In un tegame mettere a soffriggere la cipolla tagliata finemente.
Aggiungere la verza e mescolare in modo che si insaporisca bene.
Aggiungere una bella manciata di prezzemolo tritato e mescolare ancora.

Unire il vino e far evaporare.
Unire la passata di pomodoro, abbassare la fiamma, sentire per il sale e coperchiare.
Far cuocere per mezzoretta facendo attenzione che non si attacchi o si bruci, aggiungere acqua se è tutto troppo secco.
Unire la scatola di fagioli con l'acqua di vegetazione.
Far andare 2-3 minuti mescolando e poi spegnere.
Tagliare la salsiccia a pezzetti, forare la pelle con i rebbi di una forchetta, metterla in una padella mettendo vino bianco fino a che la salsiccia non sarà immersa per metà.
Far cuocere a padella coperta per mezzora da quando comincia a sobbollire.

Togliere il coperchio e far stringere un po' il sughetto se è troppo liquido.
In un tegame far bollire dell'acqua (o del brodo se l'avete) e fate cuocere il riso al dente.
Togliere la salsiccia dalla padella e metterla insieme alla verza ed ai fagioli mescolando per far insaporire.
Scolare il riso e buttarlo nella padella dove è rimasto il sughetto della salsiccia e farlo saltare finchè il riso non ha assorbito bene il tutto.

Servire il tutto bello caldo.

5 commenti:

  1. Insieme a verza+salsicce sugosine così ci vedo molto bene anche una bella polentina... ma parla una brianzola che adora la cassoela, quindi :)

    RispondiElimina
  2. LA verza è tra le mie verdure preferite in assoluto... certo che il tuo piatto farebbe la felicità di casa!!! Complimenti
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. @Elisa: hai ragione, la polenta ci stava proprio bene! La prossima volta!!

    RispondiElimina
  4. mamma che bona...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...